Laminazione

Questa sezione la dedichiamo ai consigli da seguire per migliorare le performance dei nostri scafi

Laminazione

Messaggioda david71 » 06 dic 2012 13:55

ciao,
chiedevo se avete esperienza di laminazione con tecnica del sottovuoto. ..vantaggi/svantaggi rispetto al metodo tradizionale, difficoltà, attrezzatura...
Ringrazio in anticipo
Avatar utente
david71
David71
David71
 
Messaggi: 191
Iscritto il: 04 nov 2011 10:36
Località: Padova

Re: Laminazione

Messaggioda david » 06 dic 2012 18:04

Ciao David,
bella domanda e la risposta è semplice SO CAZZI AMARI.
Scusa il francesismo ma ci ho provato. In televisione a discovery channel o su COME E' FATTO su REAL TIME ogni tanto ti sfornano quei programmini che fanno vedere come sia semplicissimo laminare con sottovuoto. Li possino preso dall'entusiasmoi ci ho provato NA TRAGEDIA. Di per sè il procedimento è semplicissimo, prendi il master femmina, ci lamini la vetroresina o il carbonio, poi lo imbusti succhi via l'aria sigilli tutto ad hamburgher e il gioco è fatto. Ora tra quello che ti fanno vedere e quello che è realmente ci sono un po di piccole differenze:
1) il master è in polimero prelucidato da macchine e trattato con prodotti a base di cera;
2) il bustone di plastica che si usa è pre sagomato. Una sorta di buste per mettere le coperte che poi chiudi con il tappo e succhi con un comune aspirapolvere. Peccato che le buste per indumenti sono rettangolari e non pre-sagomate ergo quando succhi via l'aria per mantenere la forma dello scafo si formano decine e decine di pieghe impossibili da togliere, ergo quando polimerizza la resina e toglila busta hai fatto lo SCHIFO.
3) il controstampo pesante a sandwich che ti fanno vedere è un polimero pesante rigido sagomato con macchine e disegnato in modo da mantenere uno spessore costante tra stampo e controstampo pari a 0.5mm. GRAZIE che poi gli viene uno stampo perfetto. Noi invece al massimo usiamo kili di libri o oggetti pesanti che non distribuiscono il peso uniformemente. Insomma il sottovuoto è na gran figata ma difficilmente applicabile con mezzi di fortuna o con accessori che si possono trovare in casa.
Altro discorso è invece la laminazione sottovuoto di lamine tipo ponte e pozzetto. Quelle si che vengono fichissime e perfette sono superfici orizzontali facili da imbustare, da succhiare e da schiacciare. Credo che realizzare un timone o una deriva sia facile e sbrigativo con il sottovuoto, ma farlo con oggetti dello spessore di 1 centimetro diventi complicato.
AC100 eXtreme President - Head of Multy line Department and Site Web Master.
Avatar utente
david
David
David
 
Messaggi: 1236
Iscritto il: 19 apr 2011 16:53
Località: ROMA

Re: Laminazione

Messaggioda david71 » 06 dic 2012 18:30

Ciao David
...caspita. ... mi piaceva l' idea... grazie
Avatar utente
david71
David71
David71
 
Messaggi: 191
Iscritto il: 04 nov 2011 10:36
Località: Padova


Torna a CONSIGLI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron