Casella di testo: Concepita dal mai tranquillo e sereno david, prima di cimentarsi in una costruzione, capisce da subito che c’è bisogno di un cambiamento in meglio, per avere prestazioni buone anche con venti più tesi, nasce così la 100-s un modello derivato direttamente dalla 100-b, ma totalmente diverso, una barca nuova in tutto e per tutto. 
Con un dislocamento di 3034 grammi LA SPEEDY BOAT RAPPRESENTA QUANTO DI PIU’ DIVERTENTE SI poteva realizzare. LO SCAFO PREseNTA ACCELLERAZIONI INCREDIBILI, GRAZIE ANCHE ALLA PRUA A LAMA DI COLTELLO ED IL GINOCCHIO APPENA ACCENTUATO. La prua con cavallino quasi esagerato ED IL BULGE DI CENTRO CARENA CONSENTONO ALLO SCAFO DI MANTENERE L’ASSETTO CORRETTO ANCHE PER SBANDATE SUPERIORI AI 30° E LIMITANO FORTEMENTE LE INGAVONATE SOTTO RAFFICHE improvvise SUPERIORi AI 10 NODI. MANOVRABILITA’ ECCEZIONALE SOTTO ACCELERAZIONE TENDE AD IMPENNARSI, PER POI DOLCEMENTE TORNARE IN ASSETTO E RAGGIUNGERE IL PICCO DI VELOCITA’. TRA GLI SCAFI DI PRIMA GENERAZIONE RAPPRESENTA VUOI PER FORTUNA, VUOI PER INTUITO DEL progettista, UNO SCAFO DEGNO DI ESSERE COSTRUITO ED AMATO. Per testarne le potenzialità, viene provata anche in regate iom, riuscendo a stare sempre al centro della flotta senza sfigurare.
lo scafo non può montare bulbi superiori ai 2000 grammi per mantenere una lwl non superiore agli 850 millimetri ed un armo non superiore ai 55dm2 così da mantenere un assetto corretto e godere al massimo delle sue performance. L’INTRODUZIONE DEL BULGE SI E’ RESA NECESSARIA PER IMPEDIRE, DURANTE LE SBANDATE ECCESSIVE, CHE LO SCAFO IMBARCASSE ACQUA DALLE MURATE RIDUCENDONE ENORMEMENTE LA VELOCITA’ E LE PRESTAZIONI IN REGATA dal momento che ha un’opera morta molto bassa.
Non tollera tuttavia raffiche potenti ed improvvise di poppa a causa della prua molto stretta ed i due masconi estremamente ravvicinati, mentre riesce a mantenere angoli di bolina molto ma molto stretti.  Il suo range di esercizio con armo 1 è compreso tra i 2 ed i 9 nodi anche se con fatica riesce a sopportare venti fino a 11 nodi con armo 1.

AC100 S (Speedy Boat)

Anno di Progettazione: 2010

Progettista: David

LO SCAFO SI PRESENTA COMPLETAMENTE ARROTONDATO SENZA SPIGOLI VIVI NE’ EVIDENTI NE’ ACCENNATI. DAL MOMENTO CHE PRESENTA DELLE MURATE RELATIVAMENTE BASSE RISPETTO AI MODELLI DI SECONDA GENERAZIONE IL POZZETTO, PER CONSENTIRE LA SISTEMAZIONE DELL’ELETTRONICA, VA POSIZIONATO A NON PIU’ DI UN CENTIMETRO DAL LIVELLO PONTE COPERTA E QUESTO IN ALCUNI CASI PUO’ CREARE DEI PROBLEMI AI MODELLISTI MENO ESPERTI. E’ TUTTAVIA UN PREZZO DA PAGARE PER MANTENERE LE CURVE E L’ELEGANZA CHE SOLO QUESTO SCAFO MOSTRA DURANTE LA NAVIGAZIONE.